Prodotti

5G , si inizia a fare sul serio

01 giu 2018
bari-e-matera-5g-959c2bf4cbe25eeb2b884802a98cade13-633x350

Come tutte le nuove tecnologie, anche il 5G ha avuto un lungo tempo di attesa, di rumors, sperimentazioni e proposte. Quello che si è visto fino ad ora sono stati i numerosi test fatti sia dagli operatori di telefonia mobile che dai fornitori di tecnologia.  Test fatti però fuori da un ambiente “reale”.

E’ invece proprio di questi giorni la prima applicazione pratica del 5G. Questo storico test è stato effettuato a Bari e Matera e i risultati ottenuti sono stati eccellenti. In particolare grazie al 5G le due città diventeranno tra le prime città 5G di tutta Europa. Tutto questo grazie ad ingenti investimenti ( si parla di oltre 60 milioni di euro) che hanno permesso alle due città di essere connesse con la fibra e di installare le nuove antenne per il 5G.

Grazie al 5G e alla realtà virtuale sarà possibile visitare come se si fosse sul posto le chiese rupestri di Matera e lavorare alla manutenzione dei motori marini al porto di Bari. Tutto questo a distanza, con latenza praticamente azzerata e una capacità trasmissiva unica al mondo.

I terminali per utilizzare il 5G non sono ancora disponibili sul mercato e quindi per gli utenti non è ancora il momento di poter finalmente provare questa tecnologia innovativa. Ma la sperimentazione fatta a Bari e Matera è un passo avanti notevole, e soprattutto ha mostrato al mondo le potenzialità reali del 5G e non solo quello che nominalmente riuscirebbe a fare.

Quindi non resta che aspettare sperando che a livello infrastrutturale continuino gli investimenti sia pubblici che privati, che finalmente la fibra ottica arrivi in tutto il territorio nazionale e soprattutto che gli operatori di telefonia mobili valutino di fornire il 5G alla maggior parte della popolazione.

Ci si aspetta molto anche dalla prossima asta per l’assegnazione delle frequenze 5G, ma su questo non hanno ancora notizie precise al momento.

Potrebbe piacerti anche ...

    I ripetitori di segnale mobile sono legali in Irlanda?

    22nd marzo 2019
    Circa un anno fa, i ripetitori di segnale mobile che soddisfacevano determinati requisiti tecnici sono stati resi legali in Irlanda. La Comreg ha pubblicato un elenco di produttori i cui prodotti soddisfano tali requisiti. I produttori sono: Stella Doradus Coiler SmoothTalker Nextivity Ecco il link alla lista della Comreg: https://www.comreg.ie/media/2018/10/Manufacturers-List.pdf Ripetitori illegali Ci sono molte [...]
    maggiori info

    Il miglior modo per amplificare il segnale 4G in aree a bassa penetrazione

    27th febbraio 2019
    La penetrazione del segnale mobile, in particolare il segnale relativo ai dati 3G e 4G, può essere debole negli edifici con pareti spesse o in aree montuose. Potrebbe capitare infatti che, mentre sei seduto sul divano del tuo salotto e sei connesso ad internet utilizzando il tuo smartphone, improvvisamente il segnale 3G o 4G potrebbe [...]
    maggiori info

    Aree grigie e banda ultralarga, finalmente qualcosa di concreto

    26th febbraio 2019
    Negli anni scorsi si è parlato molto di superare il digital divide, ora si parla molto aree grigie. Quello che non cambia è la sostanza: la diffusione della connettività nel territorio nazionale è  a macchia di leopardo e col passare degli anni diventa sempre più insostenibile, soprattutto per le aziende, essere connessi a bassissima velocità [...]
    maggiori info