Prodotti

Come portare il segnale mobile anche nelle aree rurali. Scopri la soluzione Stelladoradus

24 giu 2020
nature-3442886_1920

La problematica del digital divide , che divide l’Italia tra chi può accedere senza problemi alla connessione internet veloce e chi invece è escluso da tutto questo, è purtroppo ancora lontana dall’ essere risolta.

In questi anni sono stati fatti molti investimenti, soprattutto pubblici, che però soprattutto nelle zone più remote del paese non hanno prodotto i risultati sperati. Raggiungere zone montuose ad esempio risulta essere molto oneroso sia del punto di vista economico che ambientale. Collegamenti in fibra infatti prevederebbero scavi che, soprattutto in aree rurali o montuose, risultano essere molto difficoltosi.

Dal punto di vista degli operatori di telefonia mobili invece il ragionamento è puramente economico essendo tali aree rurali poco profittevoli in termini di utenza finale, cioè il numero di abitanti e quindi di potenziali abbonati non giustifica l’investimento per le infrastrutture necessarie (pali, antenne, connessioni in ponte radio, etc) a portare il segnale mobile in queste aree.

Il risultato di tutto questo è che molte zone del paese risultano ancora non connesse alla rete veloce. Soprattutto in questo periodo in cui si è registrato un fortissimo incremento di smart work e anche di lezioni a distanza per gli studenti, non essere connesso alla rete veloce internet è stato un vero e proprio problemi per tutti i cittadini che non avevano accesso a tale rete.

 

Che soluzione è possibile trovare per portare il segnale mobile nelle aree rurali?

 

Uno dei sistemi più efficaci per portare il segnale mobile dove questo non è presente è sicuramente l’utilizzo di un ripetitore di segnale mobile , come quelli proposti da Stelladoradus.

Il principio di funzionamento di un ripetitore è fondamentalmente lo stesso, si tratti di portare il segnale mobile in un appartamento, in un ufficio oppure in una zona più ampia, come ad esempio un paese di piccole dimensioni dove il segnale mobile non è presente.

 

I ripetitori di segnale mobile funzionano in base al seguente principio: acquisizione del segnale mobile dove presente e  quindi amplificazione e distribuzione in aree in cui non è presente alcun segnale. Per quanto rigurda portare la copertura del segnale mobile in aree rurali o città la soluzione proposta da Stelladoradus è il sistema BigBoost.

Andiamo a vedere nel dettaglio come funziona il sistema Bigboost e quali sono le sue principali caratteristiche:

 

  • Un’antenna è posizionata sulla cima di una collina vicina, dove è possibile ricevere un minimo di segnale mobile.
  • Il segnale acquisito viene instradato attraverso un cavo speciale (che può misurare fino a 20 m) A un ripetitore StellaHome, che amplifica il segnale a un livello utilizzabile dal sistema.
  • Il segnale amplificato viene trasmesso tramite un altro cavo (che può arrivare fino a 30 m) all’amplificatore BigBoost, che deve posizionarsi in un punto in è possibile vedere l’intera città.
  • Un ultimo cavo trasporta il segnale altamente amplificato a un’antenna che irradia un potente segnale mobile in tutta la città.

 

 

 

111

Fattori da considerare per fornire segnale mobile ad un’intera città

Un sistema che mira a fornire un segnale mobile ad un’intera città deve essere affidabile. I ripetitori Stelladoradus sono conformi a tutte le normative europee e prevedono una garanzia di 3 anni.

Allo stesso modo, affinché il sistema raggiunga il suo obiettivo di fornire copertura del segnale mobile in un’intera città, deve essere installato correttamente. Stelladoradus è supportata da una vasta rete di distributori e installatori professionisti. Se hai domande o dubbi su come portare il segnale mobile ad un’intera città, puoi contattarci senza alcun impegno e ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Un’altra possibilità che ti consigliamo, è quella di vedere nel sito www.stelladoradus.it i nostri casi di studio. Abbiamo fatto tantissime installazioni dei sistemi Bigboost in tutto il modo e portato il segnale mobile dove prima non c’era.

Potrebbe piacerti anche ...

    Migliorare il segnale mobile all'interno di un magazzino

    25th novembre 2020
    In questi tempi in cui viviamo, con il commercio tradizionale formato da piccoli negozi fortemente in crisi, e con le grandi aziende e i giganti dell’ online destinate ad una crescita sempre maggiore, sta diventando sempre più frequente vedere la costruzione di enormi magazzini destinati a ospitare ogni tipo di merce immaginabile. Questi magazzini sono [...]
    maggiori info

    Scuole ed università: senza segnale non si può stare!

    22nd ottobre 2020
    Ogni giorno, migliaia di studenti popolano le aule universitarie, e gli studenti sono sicuramente tra i principali utilizzatori di smartphone, app e più in generale sono quelli che maggiormente utilizzano la connessione ad internet. Tutti gli studenti hanno quindi un perenne bisogno di una connessione stabile e veloce che in tutte le fasi della loro [...]
    maggiori info

    Come i materiali con cui sono costruiti gli edifici possono bloccare il segnale mobile

    30th settembre 2020
    Nel suo percorso dall’antenna dell’operatore di telefonia mobile al nostro smartphone, il segnale mobile incontra diversi ostacoli, sia fisici che elettromagnetici. Di sicuro uno degli ostacoli che maggiormente impatta sulla propagazione del segnale è il materiale con cui sono costruite le nostre case o uffici. Certo quando si acquista una nuova casa o si effettuano [...]
    maggiori info