Prodotti

Frequenze 5G Italia, un primato inatteso

01 dic 2018
italia

L’Italia è finalmente in prima linea in Europa e nel mondo per quanto riguarda il 5G.

A valle dell’assegnazione delle frequenze ai vari operatori di telefonia mobile, con risultati ben oltre le aspettative per le casse dello stato, si può iniziare a tirare le somme per quanto riguardo il processo 5G nel suo complesso e di come, anche a livello internazionale, si sta muovendo l’Italia.

 

Da quello che si evince dal rapporto dell’osservatorio Idate l’Italia è prima in Europa e seconda nel mondo (dietro la Corea del sud) per quanto riguarda l’assegnazione delle frequenze in tutte le bande 5G ed inoltre  è uno dei pochi paesi al mondo ad aver assegnato lo spettro radio nelle bande millimetriche (2,4-2,8Ghz)

 

Basta pensare al fatto che anche gli Stati Uniti vengono dopo l’Italia per quanto riguarda questa speciale classifica per capire che finalmente anche il nostro paese sta andando nella giusta direzione.

La direzione di portare finalmente connettività di altissima qualità in tutte le area del paese e di superare l’annoso problema del digital divide , che soprattutto in alcune aree del paese ha fortemente limitato lo sviluppo. Questo primato permetterà inoltre all’Italia di essere in prima fila quando la diffusione degli smartphone 5G ready sarà su vasta scala. Questo consentirà all’Italia di essere pioniera e di attrarre numerosi investimenti internazionali che potranno testare sul territorio nazionale le maggiori funzionalità della rete 5G da poter poi esportare nelle proprie nazioni di appartenenza.

La sperimentazione è già in corso da diversi mesi in alcune città italiane e i risultati sono stati ottimi. L’obiettivo latenza 0 e velocità sia in download che in upload mai raggiunte prima, aprono scenari fino a pochi mesi fa impensabili.

L’industria 4.0 è quindi un treno da non perdere e su cui essere protagonisti. Per l’Italia una grande possibilità di sviluppo.

  • Alice Sacco

    Gli altri paesi avranno già pronto l’8G.
    Non dimentichiamo che se si legge qualcosa di positivo sull’Italia, i casi sono due:
    – Bufala (nella maggior parte dei casi)
    – Fuoco di paglia (ad esempio questo articolo.

Potrebbe piacerti anche ...

    Ripetitore 4G . Come amplificare il segnale LTE

    18th maggio 2019
    Guida ai ripetitori 4G LTE per i segnali di tutti gli operatori Come funziona un ripetitore 4G / amplificatore di segnale LTE? I nostri smartphone , o anche tablet e pc se dotati di scheda sim,  per funzionare hanno bisogno di essere connessi alla rete di telefonia mobile e quindi di ricevere un segnale proveniente [...]
    maggiori info

    I ripetitori di segnale mobile sono legali in Irlanda?

    22nd marzo 2019
    Circa un anno fa, i ripetitori di segnale mobile che soddisfacevano determinati requisiti tecnici sono stati resi legali in Irlanda. La Comreg ha pubblicato un elenco di produttori i cui prodotti soddisfano tali requisiti. I produttori sono: Stella Doradus Coiler SmoothTalker Nextivity Ecco il link alla lista della Comreg: https://www.comreg.ie/media/2018/10/Manufacturers-List.pdf Ripetitori illegali Ci sono molte [...]
    maggiori info

    Il miglior modo per amplificare il segnale 4G in aree a bassa penetrazione

    27th febbraio 2019
    La penetrazione del segnale mobile, in particolare il segnale relativo ai dati 3G e 4G, può essere debole negli edifici con pareti spesse o in aree montuose. Potrebbe capitare infatti che, mentre sei seduto sul divano del tuo salotto e sei connesso ad internet utilizzando il tuo smartphone, improvvisamente il segnale 3G o 4G potrebbe [...]
    maggiori info